Dopo due mesi di serio utilizzo di Leopard, alcune considerazioni

UPDATE (31 Gen 2008 @ 17:29): Aggiunti alcuni mal funzionamenti da me dimenticati in precedenza.

Sarei curioso di avere una versione di Tiger ed il tempo di installarla e testarla pesantemente. Non per scetticismo o quant’altro. Semplicemente per curiosità, per capire che cosa mancasse veramente tra Tiger e Leopard.

Io non sono, non sono mai stato e mai sarò un disfattista, ma amo guardare le cose sotto ogni punto di vista. Il mio punto di vista riguardo a Leopard è: hanno fatto uscire un sistema operativo prima che questo fosse completamente pronto. Ci sono ancora molte cose da migliorare, e credo che siano tutte piccole rifiniture, ma che rendono il sistema alquanto “irritante” nell’uso pratico di tutti i giorni. Sono piccolezze, piccoli difetti, ma sono quei piccoli difetti che infastidiscono, che fanno sbuffare e che ti fanno un po’ ricredere sull’equazione “Mac=Perfetta usabilità”.

Continua a leggere

Annunci

Il Mac mancante

Trovo curioso che Apple abbia rilasciato un prodotto come il MacBook Air. Spero di non essere frainteso. Nella mia modesta opinione da informatico giudico il nuovo gioiellino un vero e proprio gioiellino, un computer portatile eccezionale, dall’estetica accattivante e dalle scelte di equipaggiamento a dir poco coraggiose (a partire dalla mancanza di un lettore CD/DVD per arrivare alla limitatissima disponibilità di porte, che comporta un forte orientamento verso il wireless).

Ciò che io mi sono chiesto è stato: perché rilasciare un prodotto come il MacBook Air, che pur essendo il notebook più sottile al mondo rimane pur sempre un notebook da 13″, così come da 13″ sono i MacBook “normali”? In effetti io posseggo un MacBook e non sento l’esigenza (non solo per un motivo economico) di avere un MacBook Air. Non sono quegli “etti” in meno che fanno la differenza nel mio zaino o nella mia borsa da viaggio.

Questo perché ritengo che un computer da 13″ sia già per sua natura sufficientemente “portatile”, cioè che sia sufficientemente per sua natura “da viaggio”. Una scelta che forse sarebbe andata a cadere su molte altre fasce di mercato sarebbe stato alzare ancora di più la posta in gioco, e pensare ad un prodotto ancora più piccolo, magari un 11″ e considerare la reazione del mercato.

Continua a leggere

Catalyst 8.1 su Ubuntu Gutsy – Compiz

Ecco qui la soluzione ad un problema che tanti come me hanno avuto.

Ad ogni release dei driver ATI spuntano nuovi problemini con compiz, cerchiamo di capire come fare a risolverli “da soli”, senza impazzire troppo.

Continua a leggere

Catalyst 8.1 su Ubuntu Gutsy – Installazione

Ecco la release mensile dei driver ATI. Questa guida è molto simile a quella utilizzata per l’installazione dei driver precedenti (Catalyst 7.12 su Ubuntu Gutsy – Installazione), quindi forse un po’ superflua. Comunque sia, ecco come installare semplicemente i driver ATI Catalyst 8.1 sulla vostra distribuzione.

Scaricare i driver (50,2 MB) da qui.

Continua a leggere

Novità di MacWorld 2008

Dopo le prime anticipazioni e i vari rumori che abbiamo potuto leggere sui vari siti e blog che parlano della mela, eccoci arrivati al MacWorld 2008. Come sempre Apple ha fatto le cose molto in grande, ed in una sola giornata ha presentato nuovi prodotti e aggiornato i suoi vari siti, in modo da poter far gustare agli appassionati delle novità proposte.

Il prodotto sul quale la casa di Cupertino ha deciso di puntare con maggiore enfasi è sicuramente il MacBook Air, un nuovo portatile, con caratteristiche molto interessanti. In particolar modo, le dimensioni risaltano come punto di forza di questo nuovo prodotto, in quanto è un portatile ultrasottile (meno di 2 cm!). Questo ha comportato alcune scelte di implementazione per alcuni discutibili: il sistema è infatti disponibile con moduli di memoria RAM fusi nella scheda madre (e quindi non espandibili), non c’è la possibilità di sostituire la batteria, il numero di porte è assai limitato (non ci sono porte FireWire e ce n’è soltanto una USB, non c’è la presa Ethernet, tanto meno un modem, già eliminato nei MacBook da tempo), disco rigido da 80 GB da 1,4 pollici o opzionalmente Disco Solid State da 64 GB, non esiste alcun lettore/masterizzatore DVD/CD (è acquistabile un modulo separato a 99€). Altra nota di rilievo, il prezzo: si parte da 1699€ per la soluzione base, ben 650€ in più di un MacBook “tradizionale”.

Continua a leggere

Oggi la tanto attesa KDE 4.0.0

Ecco, ci siamo, oggi verrà ufficialmente rilasciata la prima release di questa nuova versione di KDE. Ho già espresso il mio parere a riguardo di questa release (In attesa del rilascio di KDE 4.0.0), come tanti altri hanno fatto.

kde4-today.png

Penso che proverò la versione stabile e poi continuerò a vedere i cambiamenti in svn per capire meglio come si evolverà la situazione. A questo proposito consiglio a tutti l’ottimo progetto kdesvn-build, che permette la facile compilazione, anche solo di moduli, di KDE dal canale svn. Consiglio a tutti di provare, almeno una volta, solo per capire come realmente è organizzato o che cosa vuol dire compilare un intero Desktop Environment. Su www.kde.org trovate tutte le dipendenze necessarie per la compilazione e tutte le dritte che fanno al caso. Se volete qualcosa di più puntuale c’è sempre la bellissima e simpaticissima guida di felipe (KDE 4 per Ubuntu Gutsy, in un paio di ore 😉) su pollycoke.net.

Comunque, anche se anticipo di qualche ora..

Benvenuto ufficialmente, KDE 4.

Continua a leggere

Catalyst 7.12 su Ubuntu – Disinstallazione

Perfetto, eccoci arrivati al punto-del-non-ritorno. Diciamo che ne ho avuto a basta per adesso di questi driver. I “qualche sfarfallamenti di troppo” avvistati già in Catalyst 7.12 su Ubuntu – Altre Valutazioni (e piccolo excursus su dkms e module-assistant) sono diventati decisamente più di qualche e danno parecchio fastidio. Il sistema soffre di una lentezza cronica che non mi piace per niente. Credo che questo sia un prezzo decisamente troppo alto da pagare per l’utilizzo di questi driver.

Tutte queste argomentazioni hanno provocato la decisione di rimuovere i driver Catalyst 7.12 dal mio sistema. E come al solito sono intervenuti alcuni piccoli problemi.

Spero che questo piccolo post possa essere di aiuto a qualcuno che si è trovato o che si troverà nelle mie stesse condizioni.

Continua a leggere