Catalyst 8.2 su Ubuntu Gutsy – Installazione

Come al solito, eccoci alla release mensile per i driver ATI, usciti sia per Windows, sia per Linux. La procedura di installazione rimane sostanzialmente invariata. Qui potete trovare tutte le note relative a questa release.

Vi avviso subito che ottimi riferimenti per questo argomento sono rappresentati dalla guida ufficiale (qui) e da quella non ufficiale (qui la versione per Ubuntu 7.10).

Come ormai ben sapete, scaricate i driver dal sito ufficiale ATI, qui il link.

Per “pulire” il sistema da versioni precedenti di driver ATI vi rimando alle istruzioni che ho elencato nel post relativo alla versione 8.1 (Catalyst 8.1 su Ubuntu Gutsy – Installazione) oppure al più dettagliato post relativo alla rimozione della versione 7.12, che mi ha causato diverse rogne (Catalyst 7.12 su Ubuntu – Disinstallazione).

I pacchetti necessari per l’installazione dei driver rimangono invariati. Installiamoli da linea di comando:

$: sudo aptitude install dkms build-essential fakeroot dh-make libstdc++5

Passiamo ora alla creazione dei pacchetti specifici per la nostra distribuzione. Supponendo di avere scaricato l’installer dei driver in ~/Desktop:

$: cd ~/Desktop
$: chmod +x ati-driver-installer-8-*.run
$: sudo ./ati-driver-installer-8-0*.run --buildpkg Ubuntu/gutsy

A questo punto è possibile installare i pacchetti generati, semplicemente facendoci doppio click sopra (in questo caso fate attenzione ad installare come primo pacchetto xorg-driver-fglrx_*.deb), oppure da terminale digitando:

$: sudo dpkg -i xorg-driver-fglrx_*.deb
$: sudo dpkg -i fglrx-kernel-source_*.deb
$: sudo dpkg -i fglrx-amdcccle_*.deb
$: sudo dpkg -i xorg-driver-fglrx-dev_*.deb

Passiamo ora alla rimozione di qualsiasi driver vecchio e alla verifica che tutti i pacchetti siano stati installati correttamente:

$: sudo rm /usr/src/fglrx-kernel*.deb
$: sudo rm /lib/modules/$(uname -r)/volatile/fglrx.ko
$: sudo apt-get -f install

Concludiamo infine attivando i driver con restrizioni dal menu grafico (Sistema -> Amministrazione -> Gestore Driver con restrizioni). Questa operazione può essere effettuata anche da riga di comando attraverso il comando:

$: sudo restricted-manager --enable=fglrx

A questo punto riavviamo e speriamo che tutto sia andato correttamente.

Possiamo controllare che il sistema stia utilizzando effettivamente i driver attraverso il comando fglrxinfo. Questo comando deve ritornare qualcosa di questo genere:

fglrxinfo 8.2

Se al posto di ATI, leggete MESA, allora qualcosa è andato storto, ed è bene che rimuovate i pacchetti appena installati e ripetiate la procedura di aggiornamento.

Se volete un idea delle prestazioni (a mo’ di benchmark) di questi driver potete utilizzare il comando fgl_glxgears che vi mostrerà in una finestra un cubo tridimensionale contenente al suo interno degli ingranaggi ruotanti e sul terminale i valori dei frame per secondo. In questo modo è facile considerare semplicemente le prestazioni (a livello numerico, non a livello di utilizzo quotidiano) dei driver, e confrontarle versione per versione.

glxgears 8.2

Per quanto riguarda l’abilitazione di Compiz potete fare riferimento al post relativo ai driver precedenti (Catalyst 8.1 su Ubuntu Gutsy – Compiz), in quanto non credo che ci dovrebbero essere particolari problemi. A me è stato sufficiente attivare il Composite nel file /etc/X11/xorg.conf. Comunque sia nel post indicato trovate tutte le indicazioni a riguardo.

Per quanto mi riguarda le prestazioni sono migliori rispetto ad i driver tradizionali, ed, al momento, non ho ancora verificato quei fastidiosi tremolii dello schermo o schermate impazzite. Naturalmente i driver sono installati da poco meno di un’ora, ma ricordo che le altre volte il sistema mi ha dato l’idea di essere molto più inchiodato. Spero che il lavoro fatto da ATI serva anche a me.

Annunci

6 Risposte

  1. Meno male che riporto la guida ogni volta altrimenti mi scervello a cercarla. Comunque adesso lo scrolling va e è molto più fluido il tutto. Le applicazioni 3D ti fanno un refresh nero?

  2. Applicazioni 3D tipo? Non ho esigenze particolari sulla macchina nella quale ho installato Ubuntu, quindi non ho notato il refresh nero che tu nomini.
    Ti confermo che anche a me o scrolling va molto meglio, ma sono rimasti alcuni fastidi legati a degli “sbalenamenti” dello schermo subito prima dell’entrata in screen saver, che si risolvono con un semplice movimento del mouse.

  3. Tipo Tremulous o Elisa Media Center. Come hai configurato la parte device dell’xorg?. Comunque il problema dei secondi prima dello screensever è rimasto, ma è secondario come problema, almeno per me

  4. Per quanto riguarda la configurazione di xorg ho semplicemente attivato il composite, cambiando il valore da 0 a 1. Solitamente non utilizzo software come Elisa Media Center e non trovo più il tempo di giocare, ma data la semplicità dell’installazione (entrambi sono nei repositories) li ho installati. Confermo per entrambi il refresh nero, molto fastidioso, ma non so dirti se sia a casa del mio hardware (che fa piuttosto schifo) oppure dei driver, perché non ho provato questi software con altri driver. Cerco una soluzione, se dovessi trovarla torna a segnalarmela!

  5. Veramente ho questo problema dai 8.42 e ti chiedevo proprio perchè non lo hai mai riportato. Quindi sembra essere un problema dei driver che rimane. Grazie di tutto

  6. Non avevo ancora riportato l’errore solamente perché per l’uso che faccio del sistema non avevo ancora incontrato questo tipo di bug. Spero di trovare presto un metodo per risolverlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: