Fare amicizia con il Finder

È bello scoprire ogni giorno cose nuove, utilizzando il mio computer. Quando ho iniziato ad usare Mac OS X, ormai 6 mesi fa, sono stato un po’ disorientato dal modo in cui dovevo utilizzare il Finder, il gestore delle finestre e del Desktop. Soprattutto (da vecchio utente Windows e Gnome) ho trovato difficoltà a capire la giusta logica attraverso la quale muovermi ne file system.

In particolar modo ho trovato “scomoda” (vi prego non accanitevi contro di me, è un’opinione personale), la mancanza di un tasto per accedere direttamente al livello superiore di directory: c’è il tasto avanti, c’è il tasto indietro, ma non c’è un tasto “su”. Questo mi ha disorientato inizialmente.

Sinceramente non ho neanche ricercato più di tanto altre soluzioni.

Salire le directory con il Finder
Ecco lo splendido risultato

Oggi però, ho trovato la soluzione a questo rimedio, che come spesso accade era molto più semplice di quello che mi aspettavo. È sufficiente cliccare con il tasto destro del mouse (o l’equivalente sul tarckpad) nella parte alta della finestra, sul titolo, per ottenere la lista delle directory parenti.

Questa soluzione è semplice quanto efficace. Devo ammettere che alla fine dei conti, imparando ad utilizzare questi strumenti, l’utilizzo del Finder è notevolmente velocizzato e questo, come dico sempre, gratifica la mia esperienza quotidiana di utilizzo del computer.

L’alternativa offerta dal Finer per scorrere la lista delle directory “parenti” è quella che ci viene proposta nel momento in cui si deve selezionare un file attraverso una finestra. L’effetto è quello mostrato qui sotto:


Una soluzione più “esplicita”

In questo caso è esplicitata la possibilità di scorrere all’indietro il file system e di navigare nelle cartelle “parenti”. Sarebbe bello poter scegliere di avere una barra nel menu di ogni finestra di navigazione del Finder che offrisse le stesse possibilità.

Per il momento, comunque, sono più che contento di poter utilizzare il tasto destro sul titolo della finestra.

Annunci

4 Risposte

  1. Alternativa: click tasto destro sulla barra in alto (non sul titolo), personalizza la barra strumenti, ed aggiungi il tasto con su scritto “percorso”…molto più intuitivo e usabile.
    Con la personalizzazione della barra ho scoperto che esistono un po’ di altri tasti utili, come per esempio “masterizza”, che ti masterizza la directory corrente con un click, oppure “ottieni informazioni” (alternativo a mela-i).
    Se aggiungiamo la possibilità di aggiungere alla barra praticamente ogni applicazione che usiamo di frequente, col semplice trascinamento, ecco che ci rendiamo conto che il finder ha potenzialità illimitate.

  2. Alex, grazie mille per queste informazioni, io non ci avevo proprio pensato. Ho fatto un video che inserirò nel mio prossimo post per fare vedere la procedura da te descritta.
    Grazie ancora!!

  3. […] Fare amicizia con il Finder […]

  4. WOW! Quale onore 🙂 è sempre un piacere la condivisione, e grazie per esserti iscritto al feed del mio blog 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: