Keynote WWDC ’08

Ho finito di guardare poco fa il Keynote relativo all’apertura del WWDC ’08. Sono letteralmente entusiasta delle novità proposte e del modo in cui le persone che contano in Apple sono stati capaci di presentarle.

Il keynote è scaricabile (in inglese) a questo indirizzo; invito tutti a guardarlo, specialmente la parte finale.

Il Keynote è sostanzialmente organizzato in 3 parti:

  • Presentazione dell’aggiornamento iPhone 2.0, fatta da Steve Jobs e Scott Forstall, che si è concentrata sulla presentazione delle novità della nuova piattaforma (Enterprise, SDK, New Features – Integrazione Aziendale, Kit per lo Sviluppo di Software, Nuove Caratteristiche)
  • Presentazione del nuovo servizio di MobileMe, discusso principalmente da Phil Schiller
  • Presentazione del nuovo iPhone 3G, svolta nell’ultima parte del keynote dall’orgogliosissimo Steve Jobs

Riassumerò in questo articolo le principali novità e le principali questioni che mi hanno lasciato sorpreso, oppure un po’ interdetto, a causa di notizie che ho appreso successivamente.

In primo luogo, lasciatemi dire che la prima parte riguardante lo sviluppo di nuove applicazione e le nuove caratteristiche proposte dall’iPhone 2.0 è semplicemente sbalorditiva. Le applicazioni che sono state mostrate a WWDC, create in meno di 3 mesi dall’uscita dell’SDK sono davvero impressionanti. In particolar modo mi trova davvero sorpreso la possibilità di utilizzare questo dispositivo anche come console portatile per videogame, e le modalità che ci possono essere di sfruttare i suoi rilevatori di movimento e di accelerazione come controller in-game. Semplicemente sensazionale.

Le applicazioni come per eBay, looft, per la messaggistica instantanea, sono utili quanto ben fatte. Deve essere davvero interessante come detto e mostrato da Forstall sviluppare applicazioni per questa piattaforma con le risorse messe a disposizione da Apple. Ed è davvero incredibile come in così poco tempo siano uscite così tante proposte per applicazioni per iPhone.

L’AppStore è una splendida idea che può riflettersi in buoni guadagni anche per piccoli sviluppatori che non godono di molta visibilità.

Sul fronte enterprise è stato esteso il supporto a tutti i protocolli per la sicurezza delle reti, per le VPN ed a Microsoft Exchange. Inoltre è possibile visualizzare documenti in formato Word, Excel, Power Point, Pages, Numbers e Keynote.

Un’ottima soluzione è rappresentata anche dal notification server, un server per le notificazioni che viene utilizzato dalle applicazioni (qualsiasi applicazione lo può usare, anche quella scritta da voi!) per comunicare con il proprio server. In questo modo le applicazioni non dvono rimanere attive sul dispositivo per ricevere notificazioni, poiché queste vengono inviate tutte tramite il notification server il quale si preoccupa di rispedirle all’iPhone. Questo si traduce in un risparmio di batteria e in una migliore gestione delle applicazioni attive sul proprio iPhone.

Passando a quanto illustrato da Schiller riguardo a Mobile Me, devo dire che anche su questo fronte c’è qualcosa di sorprendente. Non è tanto l’idea di avere uno strumento di sincronizzazione tra diversi sistemi operativi per contatti, mail e calendari. Questa idea, come l’opportunità di uploadare documenti ed eventualmente condividerli, è un’idea non-innovativa, ma utile.

Ciò di sorprendente che ho visto nel keynote è l’interfaccia Web 2.0 del portale Mobile Me. Lasciamo stare il fatto che molto probabilmente le prestazioni del portale Mobile Me che ogni utente utilizzerà saranno sicuramente influenzate negativamente dalla larghezza di banda, ma il lavoro fatto per fare sembrare un sito web ad una reale applicazione per desktop è stato semplicemente incredibile, davvero sbalorditivo. Forse ne vale la pena di spendere 99$ (o 99€) all’anno?

Infine passiamo all’argomento più caldo: l’iPhone 3G.

Steve Jobs ha dedicato la parte finale del Keynote ad illustrare al pubblico il nuovo gioiellino made in Apple. E direi che lo stupore è grande nei confronti di questa novità. È chiaro come l’obiettivo di Apple sia dominare il mondo della mobilità totale (vedi anche MacBook Air).

Le novità di questo modello sono:

  • Supporto 3G (UMTS)
  • Nuovo design
  • Rilevatore GPS
  • Tutte le caratteristiche introdotte dall’iPhone 2.0
  • Riduzione del prezzo a 199$ per il modello 8GB ed a 299$ per il modello a 16GB

È inutile dire come queste sono tutte notizie ben accolte dalla comunità Apple. Mi piace particolarmente vedere che finalmente è stato integrato un ricevitore GPS all’iPhone, estendendo notevolmente le sue capacità come dispositivo mobile.

La diminuzione di prezzo è naturalmente ben accolta, ma arriva in combinazione con faccende quantomeno controverse: come tutti sanno, fino ad oggi, gli iPhone sono stati distribuiti in esclusiva da determinate compagnie telefoniche, come per esempio O2 in Gran Bretagna o AT&T negli Stati Uniti. Fino ad oggi, chi acquistava un iPhone era “invitato ad attivarlo” con la compagnia telefonica che lo distribuiva. Inutile dire che in molti hanno aggirato la restrizione e attraverso “comodi” software sono riusciti ad utilizzare l’iPhone anche nei paesi là dove non veniva distribuito.

A quanto sembra, le cose dovrebbero cambiare per quel che riguarda questo nuovo modello. Steve Jobs ha infatti annunciato, nei giorni successivi al Keynote del WWDC ’08, una lotta a chi vorrà hackare il nuovo giocattolino.

Sinceramente non conosco i piani di Apple, ma attualmente la situazione prezzi in merito all’iPhone è quantomeno confusa: negli Stati Uniti, a quanto pare, sarà venduto a 199$ nel modello 8GB e 299$ nel modello 16GB, abbinato ad un piano tariffario di 18-24 mesi con AT&T.

Per quel che riguarda invece la situazione italiana i prezzi di cui si parla sono ben lontani da quelli annunciati nel keynote. Vodafone, che fino ad oggi è la sola ad aver annunciato e dato la possibilità di pre-acquistare l’iPhone, lo propone (senza alcun piano tariffario in abbinato, ma con l’obbligo di utilizzare SIM Vodafone) a 499€ e 569€, rispettivamente per i modelli da 8 e 16GB.

C’è chi annuncia una possibilità che TIM entri in scena con un iPhone direttamente sbloccato.

Certo è che ce ne saranno molte da vedere. E di belle.

Annunci

Una Risposta

  1. […] Keynote WWDC ‘08 […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: