Aggiungere uno splashscreen per GRUB

A chi piace lo spashscreen di GRUB? A nessuno. È possibile fare qualcosa per renderlo più “bello”? Certo. Come si fa? Ecco qui come si fa.

Ci sono due modi per ottenere una schermata migliore nel nostro GRUB: agire direttamente sul file menu.lst oppure utilizzare programmi come StartUp Manager o QGRUB Editor. L’uso di questi programmi è abbastanza semplice e non richiede particolari discussioni. Spieghiamo quindi come modificare direttamente il file di configurazione di GRUB.

Per prima cosa (questo è valido anche per le appicazioni che sfruttano delle GUI) dobbiamo trovare una immagine che corrisponda alle richieste di GRUB, cioè immagini in formato xpm.gz, 640×480 a 14 colori. Potete cercarle su GNOME-look o KDE-look.

Continua a leggere

Annunci

Configurare GRUB per installare due (o più) distribuzioni Linux

GRUB (GRand Unified Bootloader) è il bootloader che attualmente va per la maggiore. Le funzionalità di un bootloader sono semplici: presentare all’avvio della macchina una lista di sistemi operativi e permettere all’utente di avviarne uno, selezionandolo.

Una cosa particolarmente interessante che ho notato quando ho iniziato ad avere a che fare con sistemi Linux, è il fatto che essi “preferiscano” la presenza contemporanea ad ambienti Windows, piuttosto che ad altre distribuzioni Linux. Nel caso infatti sulla mia macchina io abbia installato una qualsiasi versione di Windows, l’installer della mia distribuzione in questione si accorge solitamente di questo fatto e configura automaticamente GRUB apportunamente per il mio sistema. Questo non avviene se nel mio sistema sono presenti una (o più) altre distribuzioni Linux che io voglio affiancare a quella che sto installando.

In questo caso può succedere molto spesso che l’ultima distribuzione installata prenda il controllo dell’intera macchina, sovrascrivendo il bootloader installato in precedenza.

Ecco allora in alcuni passi un metodo per configurare semplicemente il vostro bootloader GRUB e configurarlo su una macchina che presenta diversi sistemi operativi linux differenti.

Continua a leggere