MacBook AirPort Extreme: ancora problemi

Ancora problemi per il funzionamento dell’AirPort Extreme sul MacBook, nonostante l’aggiornamento ormai effettuato a Leopard 10.5.2. I problemi di instabilità sono rimasti, sia a me, sia a parecchi altri utenti (vedi per esempio qui). La scheda funziona, ma ogni tanto perde il segnale (soprattutto all’accensione del computer ed al risveglio da uno stato di sleep). Ogni tanto mi dà l’idea di essere come un’auto che fatica nell’accessione: se tutto va bene per i primi 5 minuti, allora non ci saranno particolari problemi per la sessione di lavoro, ma è davvero fatica ottenere quei primi 5 minuti di buon lavoro.

In modo particolare si verificano diversi problemi quando utilizzo il MacBook a scuola, in cui la rete wireless prevede un meccanismo di autenticazione che è gestito tramite interfaccia web. Spesso in questo caso la connessione fatica a rimanere attiva fino al caricamento della pagina relativa all’autenticazione nel browser. Una volta autenticato non si presentano particolari problemi, a meno che il computer non entri in sleep o che non faccia troppe richieste alla rete.

Questa particolarità è quanto meno bizzarra. Come ho già avuto occasione di dire (Leopard 10.5.2 – Leopard SP1 (?), Dopo due mesi di serio utilizzo di Leopard, alcune considerazioni) trovo quantomeno irritante (sì, è un eufemismo) che le AirPort dei MacBook (soprattutto quelli di ultima generazione, aggiornati a Novembre 2007, dopo l’uscita di Leopard) funzionino male con Leopard. Per che cosa dovrebbero essere pensate, se non per lavorare con l’ultimo sistema operativo rilasciato dalla stessa Apple? E ancora, come si giustifica la casa di fronte a problemi di questo tipo?

Continua a leggere

Annunci

Installare e condividere Canon PIXMA iP4300 su Ubuntu

Come mi ero ripromesso, ecco una guida per installare e condividere la stampante Canon PIXMA iP4300. Devo anticipare che le funzionalità delle stampante risultano ridotte in ambiente Linux, in particolar modo non sono ancora stato capace di stampare su CD/DVD dal pinguino. Per questa funzionalità è prevista un’applicazione fornita da Canon per ambienti Windows o Mac OS X, ma per Linux ancora niente, come se questi sistemi operativi non esistessero neanche.

Al di là di questo problema, potrebbe essere utile ed interessante installare la stampante in ambiente Linux e condividerla per poterla utilizzare remotamente da altri sistemi. In questo modo è possibile utilizzare nei singoli sistemi remoti i driver appropriati per quei particolari sistemi ed ottenere le funzionalità complete della stampante.

Per convenzione chiamerò “print server” durante questa guida il computer sul quale la stampante è stata installata.

Dividerò la guida in due parti. La prima parte è dedicata a coloro che sono poco pratici con la linea di comando e preferiscono effettuare le operazioni attraverso interfacce grafiche. Un consiglio per questo genere di utente: non abbiate paura di aprire il terminale e scrivere qualche comando, capirete che non è che sia poi così difficile e neanche così “brutto”. Inoltre la linea di comando fornisce tipicamente una possibilità di configurazione maggiore rispetto alle interfacce grafiche, il che è sempre un aspetto positivo. Per ultimo, spesso non è possibile disporre di un interfaccia grafica, per esempio nel caso in cui si sia connessi remotamente ad un server via SSH; in questi casi è opportuno sapere quali sono i file da toccare ed il modo in cui è necessario agire.

Continua a leggere

Leopard e stampante di rete

Ho una stampante Canon iP4300, installata su un server su cui gira Ubuntu, con CUPS configurato in modo da condividere la stampante all’interno della mia rete locale. L’installazione della stampante su Mac OS X Leopard può non essere immediata per un nuovo utente Apple, in quanto bisogna ricercare un opzione “nascosta” nel pannello dell’amministrazione delle stampanti.

Per installare una stampante di rete condivisa attraverso CUPS è necessario aprire Preferenze di Sistema -> Stampa e fax. A questo punto bisogna eventualmente abilitare le modifiche cliccando sul piccolo lucchetto in basso a sinistra ed inserendo la propria password. Per aggiungere una nuova stampante è necessario cliccare il pulsante +. A questo punto ci comparirà una schermata come questa qui sotto:

Inserimento Stampante in Leopard
Ecco come si presenta l’interfaccia per l’inserimento di una nuova stampante.

Cercando sotto tutte le varie opzioni non ho trovato da nessuna parte ciò che mi serviva, cioè la voce “Stampante HTTP” o “Stampante LPR”. Mi sono interrogato per più di qualche minuto sulla strada da intraprendere, in definitiva ero molto seccato da questo sistema “user-friendly” che non mi permetteva di installare una stampante di rete.

Poi in qualche modo c’è stata l’illuminazione.

Continua a leggere